LG, il futuro è dell’intelligenza artificiale

31 Agosto 2018 21

LG presenta la sua vision sull’intelligenza artificiale al keynote di apertura di IFA 2018. A parlare sono il CEO Jo Seoung-jin e il Presidente e CTO I.P. Park dell’azienda: “Think Wise. Be Free: Living Freer with AI” è il titolo dell’intervento a cui hanno partecipato più di 1000 persone tra rappresentanti del settore e giornalisti.

L’intelligenza artificiale è la grande protagonista delle strategie future di LG: ne è una dimostrazione il lancio di LG ThinQ che si basa su tre diversi concetti di “open”, ovvero “open platform”, “open partnership” e “open connectivity”. L’intento di LG è quello di mettere a disposizione il proprio know-how per rendere migliore e più smart la vita quotidiana delle persone: non solo AI, dunque, ma anche edge computing, 5G e big data - come riporta il CEO Jo. “Le nostre case saranno in grado di capire come è andata la giornata lavorativa e riusciranno ad accoglierci in casa nel migliore dei modi”, spiega.


L’intelligenza artificiale è basata - per LG - su tre pilastri: Evolve, Connect, Open.

  1. Evolve: nel futuro si parlerà sempre più di riconoscimento vocale, dell’immagine e biometrico, nonché di algoritmi di deep learning.
  2. Connect: connettività senza soluzione di continuità grazie al portafoglio diversificato dei propri prodotti.
  3. Open: l’ecosistema AI deve essere aperto, ne è una dimostrazione pratica il sistema operativo webOS di LG.

Dunque il brand ThinQ rappresenta il futuro dell'azienda, sempre più concentrata sull'intelligenza artificiale applicata ai propri prodotti (dagli smartphone ai dispositivi connessi in casa) e sempre più intenzionata a fornire il proprio contributo per trasformare le nostre vite rendendole più smart.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 638 euro oppure da Amazon a 709 euro.

21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LowRangeMan

Ahahah va bene

kappazeta

questa la rivendo alla prima occasione :-D

Federico

Possiamo replicare tutto fin nei minimi dettagli.
L'unico impedimento è l'etica che qui in Occidente mette costantemente i bastoni tra le ruote.

Ma al di là di questo, non è che sia così importante replicare... non ci sarebbe proprio niente di interessante nel creare una macchina capace di emulare il comportamento dei mammiferi... ne abbiamo già a miliardi di mammiferi e sicuramente non ne servono altri.
Quello che invece sarà interessante è l'ottenimento di coscienze e menti di natura totalmente diversa, e quelle non sono ottenibili replicando ciò che già esiste.

Godzilla

Più che la complessità del sistema penso che concerna la qualità di esso e che sia impossibile da replicare, indipendentemente dal grado di sviluppo tecnologico.

Federico

Il fatto è che è inevitabile.
L'errore stava nel ritenere che la coscienza potesse venir "progammata", cosa evidentemente impossibile dal momento che è impossibile formalizzarla e quindi tradurla in algoritmi.
In realtà tutto lascia supporre che si tratti di un processo spontaneo che si sviluppa al di sopra di un certo grado di complessità dello strato che le fa da supporto.
La domanda semmai è: qual è questo grado di complessità?
Unica risposta possibile: boh...

Godzilla

Pim van lommel, Sam parnia, Elizabeth kubler ross, Robert Monroe fino a mr jung e una moltitudine d'illustri altri.. Ormai ricerca e studi suggeriscono proprio ciò di cui accenni :)

Federico

Ovviamente stavamo parlando della coscienza di sé

Roko Komboko

Coscienza e' proprzionale allo sviluppo scientifico che la data persona compie durante la vita.Piu' scienza fai,piu' coscienza avrai.

Roko Komboko

Peccato che l'Italia ha trascurato una parte del futuro da cui ne potrebbe trarre moltissimi benefici dedicansosi ad avere una solida industria basata sul AI,al posto di importare inutili immigrati mezzi analfabeti,e di dubbia intelligenza.

Federico

Un tempo io lo credevo, ma poi mi sono reso conto che la sola materia (fisica o emulata che sia) è insufficiente a spiegare la coscienza.
Non che io sia diventato credente in un'anima ed un soffio divino che instilla la coscienza di esistere, questo no, ma ritengo che un qualcosa di superiore per il quale la materia sia la condizione necessaria all'esistenza ma che non sia materia esso stesso debba esistere.
Generalmente diamo a questo oggetto sfuggente il nome di spirito.
Lo spirito esiste negli animali grazie alla materia, percepisce e comunica con le cose fisiche grazie alla materia ed in generale utilizza la materia che gli fa da supporto, ma non è fatto di materia.
Un tempo questo era considerato, in base agli intendimenti, articolo di fede o follia.
Adesso non più. Adesso abbiamo imparato che l'universo è pieno di oggetti che interagiscono con la materia senza essere precisamente materia.

Godzilla

Esatto, credo di no.

Federico

Ti faccio una domanda: è il cervello ad essere cosciente?

Godzilla

A mio modesto parere una macchina non potrà mai diventare cosciente, solo estremamente intelligente.

Federico
Godzilla

Cosciente è una parola grossa : D

Federico

Tu ci scherzi ma ci sono già i comitati etici al lavoro per stabilire quali dovranno essere i diritti delle IA, le regole da seguire nei rapporti con loro e per finire i limiti da non oltrepassare.

Ovviamente ai cinesi di tutto questo non importa un fico secco

Tito73

appena costruita gli riconosceranno 100 euro al mese fino a che AI2 gli ruba il posto dall'India....

Tito73

LG e futuro nella stessa frase non stanno bene...

Federico

La fortuna della ricerca sulla AI è che in Oriente non esiste l'oscurantismo nostrano a tarpare le ali.
E naturalmente ci sono anche capitali in abbondanza.
È inevitabile che la prima macchina cosciente si risveglierà in Cina, con buona pace dei razionari come come Gates, Musk ed i tanti filosofi della scienza che tentano di stabilire impossibili confini che la ricerca sulla AI non dovrebbe oltrepassare.

LowRangeMan

Non è l'IA che avanza, è l'intelligenza della gente che sta crollando drasticamente anno dopo anno.

josefor

Speriamo che l'intelligenza artificiale valori per LG, per fare smartphone che abbiano un senso.

Recensione LG Q7: CPU vecchia in un corpo nuovo

LG G7 ThinQ: vediamo com'è fatto | Video #parliamone

LG V30 con Android Oreo 8.0: LIVE batteria | Fine ore 22.38

LG V30 vs Huawei Mate 10 Pro: quale scegliere? Confronto | Video